Kerio® Control Hyper-V appliance su Windows 8 Professional

Forse non tutti sanno che in Windows 8 Professional è già compreso Hyper-V. In questo breve post affrontiamo la creazione di una nuova macchina virtuale Kerio Control 8.

Come primo passo scarichiamo l’ultima versione di Kerio Control Hyper-V

http://keriocontrol.it/download/

keriocontrol.it - download

[n.b. è possibile cliccare su ogni immagine per ingrandirla]

Scompattiamo il file vhd in una nuova cartella che useremo per la macchina virtuale.

A questo punto apriamo la console di gestione di Hyper-V e verifichiamo di avere almeno due commutatori virtuali: uno connesso alla rete LAN e uno connesso alla rete WAN.

Sempre dalla Console creiamo una nuova macchina virtuale cliccando su Nuovo nel colonna della Azioni.

Confermiamo la creazione della nuova macchina cliccando su Avanti.

Digitiamo un nome per la nuova macchina virtuale e selezioniamo la cartella che contiene la macchina virtuale (quella in cui abbiamo scompattato precedentemente il file vhd).

Impostiamo la memoria di avvio della macchina virtuale. Per Kerio Control 8 impostiamo 1024 MB.

Per un corretto funzionamento Kerio Control ha bisogno di almeno due Interfacce di rete. Selezioniamo una delle due, la seconda la aggiungeremo dopo la prima creazione della macchina virtuale.

A questo punto dobbiamo indicare che il disco rigido virtuale è un disco esistente. Selezioniamo Usa disco virtuale esistente e sfogliamo fino a selezionare il file vhd che abbiamo estratto precedentemente.

Abbiamo fornito tutte le informazioni necessarie alla creazione della macchina virtuale Kerio Control. Clicchiamo su Fine per completare la procedura.

Aggiungiamo la seconda scheda di rete. Clicchiamo con il tasto destro sulla macchina virtuale appena creata e selezioniamo Impostazioni.

Come possiamo verificare nel riassunto dell’hardware, la macchina virtuale è già dotata di una scheda di rete. Aggiungiamo una seconda cliccando su Aggiungi hardware.

Selezioniamo Scheda di rete e clicchiamo su Aggiungi.

Dopo qualche istante la seconda scheda di rete sarà aggiunta alla macchina virtuale. Scegliamo un diverso commutatore virtuale per questa seconda scheda di rete, clicchiamo Applica e OK.

La macchina virtuale è pronta per essere avviata usando la colonna di destra Azioni oppure cliccando con il tasto destro e selezionando Avvia. Connettiamoci con un doppio clic dalla Console di Hyper-V.

Passiamo ora alla prima configurazione del Kerio Control. Impostiamo come lingua l’Italiano.

Accettiamo il contratto di licenza con F8.

Kerio Control chiede ora di selezionare l’interfaccia collegata alla rete LAN. La scelta non è ovvia. Come regola possiamo ricordare che la scheda con indirizzo MAC minore è quella creata per prima. In ogni caso, qualora la scelta fatta in questa fase sia sbagliata, possiamo modificarla successivamente dall’interfaccia di “web admin” del Kerio Control.

La guida alla prima configurazione ci chiede ora se impostare un IP statico o l’uso del DHCP. Se esiste sulla rete locale un server DHCP suggeriamo di impostare inizialmente l’interfaccia con IP dinamico DHCP. Sarà così più facile comprendere se abbiamo scelto correttamente l’interfaccia collegata alla rete LAN. Questa impostazione potrà essere modificata successivamente entrando nella console testuale della macchina virtuale o collegandosi all’interfaccia di “web admin” del Kerio Control.

La configurazione è completata, possiamo ora avviare il Kerio Control.

A riavvio completato completeremo la configurazione dall’interfaccia di amministrazione Web collegandosi all’url indicato che sarà del tipo

https://indirizzp_ip:4081/admin

 

Comments are closed.